Come decapare una chitarra?

In questo articolo affronteremo un argomento molto comune e necessario per molti chitarristi o liutai professionisti che decidono di riverniciare la propria chitarra in nitrocellulosa.

Il più comune è che la chitarra sia verniciata in poliuretano o poliestere. Nell’ultimo articolo abbiamo spiegato in dettaglio la differenza tra le chitarre verniciate in poliuretano e quelle verniciate alla nitrocellulosa, nonché come il tipo di vernice utilizzata sulla chitarra influisca sul suono. Se non l’avete letto, vi consiglio di farlo prima di iniziare questo libro.

Una volta completato il tutorial qui sotto, il corpo della chitarra sarà come nuovo, pronto per iniziare la verniciatura.

rimozione della vernice dal legnoCon quale tipo di prodotto viene verniciata la mia chitarra?

Per identificarlo, è sufficiente conoscere l’origine, cioè la provenienza della chitarra.

Quasi tutte le chitarre provenienti dalle fabbriche industriali sono verniciate in poliestere o poliuretano, ad eccezione dei modelli di alta gamma, che di solito sono verniciati alla nitro.

Anche le chitarre di fascia alta costruite da liutai o artigiani sono spesso verniciate alla nitro, e bisogna sempre chiedere a loro prima o dopo l’acquisto.

Perché è importante conoscere il tipo di vernice della chitarra? Questi diversi tipi di finitura sono totalmente differenti e il processo che utilizzeremo per rimuovere la vernice dal legno dipenderà da questo.

Come rimuovere la vernice poliestere o poliuretanica dalla chitarra?

Este será un trabajo laborioso, que requiere de un cierto orden y seguir los pasos explicados para hacerlo correctamente. Si se hace tal cual se explica en el vídeo, el proceso será muy sencillo y la madera de la guitarra quedará como nueva.

1 – Smontare la chitarra

smontaggio della chitarra

Per farlo, dobbiamo iniziare tagliando le corde, rimuovendo tutte le viti e la tavola armonica, in modo da isolare il corpo della chitarra.

In questo modo non danneggeremo nessuna parte della chitarra e non la assembleremo fino a quando non avremo terminato il progetto, poiché abbiamo alcuni passaggi da seguire.

Per eseguire questo processo nel modo giusto, vi consigliamo di leggere questo articolo che spiega come smontare correttamente la chitarra.

2 – Rimuovere il top coat

sverniciatura della chitarra

Per questo passaggio avremo bisogno di uno strumento fondamentale durante il processo: la pistola termica, vi lascio qui il link di quella che usiamo noi.

La pistola termica è essenziale in quanto il calore è l’unico modo per rimuovere il poliuretano dalla superficie, poiché si tratta di un prodotto molto rigido e difficile da rimuovere. È necessaria anche una spatola con una lama sottile e affilata. Quanto più spessa è la lama, tanto più difficile sarà arrivare sotto lo strato di vernice.

Iniziare applicando il calore su un’area specifica della chitarra per un paio di minuti. Quando abbiamo riscaldato a sufficienza l’area, introduciamo la spatola, cercando di rimuovere il primo strato di poliuretano. Una volta rimosso il primo, gli altri saranno più facili da rimuovere.

Raccomandazione: non usare una forza eccessiva e rimuovere il primo strato con delicatezza, per non danneggiare il legno. Nel caso in cui si graffi il legno con la spatola durante il processo, questo non sarà un problema in quanto verrà corretto con la carteggiatura, alla fine dell’intero processo.

3 – Rimuovere il livello di sfondo
rimozione della vernice dal legno

È possibile che durante la fase precedente questo strato sia già stato sollevato in alcune parti. Nel caso in cui ciò sia accaduto e sia facilmente rimovibile, non ci sarebbero problemi a farlo contemporaneamente. Tuttavia, se il sottosmalto non viene via allo stesso tempo, attendere che l’intera finitura sia stata rimossa e ripetere il processo con quest’ultimo strato.

Come si può vedere nel video allegato, entrambi gli strati si staccano facilmente se li si rimuove subito dopo aver applicato il calore alla loro area.

Raccomandazione: È consigliabile non eseguire questo processo ininterrottamente, poiché l’interno della chitarra si scalda molto e non si vuole rischiare di danneggiarlo. Questo processo può essere eseguito in un solo giorno, ma separato in 3 o 4 fasi, per assicurarsi che la chitarra non subisca alcun danno.

4 – Levigatura della chitarra

levigatura della chitarra

Per terminare questo processo e lasciare il legno pronto per ricominciare la verniciatura, dobbiamo utilizzare 2 carte abrasive di grana 240 e 400.

Per prima cosa carteggiamo con grana 240 per rimuovere eventuali residui di vernice e per livellare il legno se ha subito graffi durante il processo. Poi utilizziamo una carta vetrata di rugosità inferiore, 400, con l’obiettivo di lasciare il corpo del legno più liscio e pronto per iniziare il progetto di verniciatura come se questo corpo non fosse mai stato verniciato prima.

Presto pubblicheremo sul nostro blog un articolo che spiega come chiudere i pori del legno con lo stucco per venature e lasciarlo pronto per iniziare il lavoro di verniciatura.

Carrello
Torna in alto